4 semplici modi per essere più ecologici in cucina

No, non vogliamo trasformarvi in ossessionati dello stile di vita eco-friendly ma pensiamo che bisogna essere molto più rispettosi di noi stessi e dell’ambiente che ci circonda.

In fondo bastano semplicissime regole e un po’ di attenzione per modificare delle cattive abitudini in abitudini salutari 🙂

 1. STOP UTENSILI DI PLASTICA!

  • Perché?

Perché le tossine presenti negli utensili da cucina in plastica vengono potenzialmente trasferiti nei cibi soprattutto a temperature alte. Ricordate che persino i famosi utensili BPA free contengono ingredienti sintetici e tossici.

  • Come risolvo?

Semplicemente gettando via gli utensili di plastica e rimpiazzandoli con quelli in Bamboo che sono per altro estremamente poco costosi. Un’altra soluzione, ma leggermente più costosa è il ritornare a utilizzare utensili in acciaio inox. Costeranno un po’ di più ma è sicuramente il miglior investimento che possiate fare. sia per quanto riguarda la salute ma anche per la longevità di questo materiale.

 

2. POSA QUEL BARATTOLO DI VETRO!

  • Perché?

I barattoli di vetro durano un sacco e soprattutto sono ottimi da usare come bicchieri per cocktail alternativi o per conservare i prodotti più svariati. Ti consigliamo di conservarli sempre e di sostituire con essi i contenitori di plastica. Anche i contenitori di plastica infatti tendono a contaminare i cibi che vi conservate.
Senza contare l’enorme favore che fare all’ambiente riciclando e utilizzando vetro!

  • Come risolvo?

Per avere più barattoli in casa, ogni volta che vai a fare la spesa, dai un’occhiata al packaging dei prodotti e opta di più per la scelta di un pack in vetro. Ci sono infiniti modi di riutilizzo dei barattoli di vetro.

 

3. CERCA DI PREFERIRE LA GHISA:

  • Perché?

Preferire una cottura su padelle di ghisa è un’ottima abitudine. Le tipiche padelle antiaderenti contengono purtroppo sostanze non salutari che finiscono facilmente nel cibo sin dal primo graffio. Inoltre le fabbriche di questi particolari materiali producono considerevole quantità di inquinamento dell’aria.

  • Come risolvo?

Seguendo lo stesso discorso fatto per gli utensili, padelle e simili in ghisa sono sicuramente più costose. I vantaggi però superando di gran lunga gli svantaggi: è utilizzabile praticamente a vita e oltre (potreste regalarla persino ai vostri pronipoti), non si rovina e rende inutilizzabile a causa dei graffi, infine non costano poi così tanto a meno chè non scegliate un brand di alto livello.

 

4. ELIMINA I PRODOTTI DI CARTA E PUNTA SUI MATERIALI RIUTILIZZABILI

  • Perché?

Anche se i prodotti in carta sembrano essere molto più convenienti nell’immediato, nel medio e lungo termine rappresentano invece uno spreco di soldi e risorse. Il 35% degli alberi sradicati dalle industrie, è destinato ai prodotti in carta. Inoltre son impacchettati con la plastica che è anche la maggior causa dell’inquinamento marittimo. Cerca di evitarne quanto più possibile l’uso dunque!

  • Come risolvo?

Il ritorno alle origini è sempre la soluzione: ritornare all’utilizzo di salviette e tovaglioli in tessuto eliminerebbe in buona parte il fabbisogno di carta. Infine raccomando di utilizzare anche delle spugnette per pulire i piatti, ecologiche e riutilizzabili. Potete provare la tawashi o i canovacci 100% cotone lavabili e disinfettabili facilmente.