Detergente ecologico per tutte le superfici? Ora puoi crearlo a casa!

Buttiamo via lo sgrassatore che utilizziamo praticamente per tutto e optiamo per un altrettanto efficace detergente ma completamente ecologico!

Come abbiamo visto qui molti problemucci di cucina possono essere risolti in cucina stessa, e soprattutto di come il semplice ACETO, opportunamente combinato, vi può liberare dai nocivi sgrassatori industriali e dalle loro componenti altamente irritanti ma anche altamente inquinanti.

Vi assicuriamo che il risultato ci ha lasciati di stucco e questo tipo di detergente non farà altro che bene a voi, alla vostra pelle e alle vostre vie respiratorie e soprattutto alla natura.

Ma vediamo di che si tratta:

L’aceto è in assoluto l’ingrediente più versatile da tenere in casa. Ciò che lo rende così importante è la sua altissima efficienza oltre a essere davvero poco costoso e facilmente reperibile.
Decidere di utilizzarlo per le pulizie è la miglior scelta perché:

  • non è tossico
  • dura per molto tempo
  • libera lo spazio prima occupato da dozzine di detergenti industriali
  • ha proprietà sia detergenti che disinfettanti

Ora che siete venuti a conoscenza di questa illuminante verità, vi starete chiedendo: come si prepara questa soluzione miracolosa?

Benissimo! tutto ciò che vi serve è:

  • una bottiglia dotata di spruzzatore
  • acqua
  • aceto di vino bianco o di mele

Tutto quello che dovete fare e mischiare una parte di aceto e due parti d’acqua dentro la bottiglietta et voilà! il gioco e fatto.

Ma tranquilli, abbiamo pensato anche a chi si è chiesto quanto potesse risultare fastidioso l’odore dell’aceto in giro per casa:

La soluzione sta sempre in natura, ecco quindi qualche trucco per portare il vostro detergente a livello PRO. Grazie a questi trucchi l’aceto, che comunque di base è molto diluito e quindi poco pungente, si sentirà sempre meno e il detergente profumerà tantissimo!

  • DETERGENTE AGLI AGRUMI
articolo originale

Per un profumo fresco basta procurarsi:
• della buccia di mandarino, limone o arancia in base ai vostri gusti;
• acqua distillata;
• aceto bianco;
• sale.

In un barattolo capiente posizionare le bucce di agrumi e aggiungere un pizzico di sale (questo servirà a estrarre l’olio essenziale), aggiungere l’aceto fino a metà barattolo e riempire di acqua fino all’orlo.

Chiudete per bene il barattolo e lasciatelo riposare per 3 settimane.
Dopo le 3 settimane drenate tutto il liquido all’interno della bottiglia e sarà pronto per essere utilizzato!

  • LIBERA LA FANTASIA (O SEGUI I TUOI GUSTI)

 

Seguendo il procedimento prima indicato, nulla vi vieta di assecondare i vostri gusti olfattivi.

A onor di quello che abbiamo detto qui, le combinazioni sono infinite!
Il trucco è scegliere un elemento da cui si possa estrarre l’olio essenziale come il rosmarino, gli aghi di pino, la salvia e la lavanda e eventualmente mischiarli tra loro o aggiungere della menta, chiodi di garofano: tutte le combinazioni sono giuste, dovranno solo piacere a voi.

Infine, se non avete voglia di aspettare 3 settimane o semplicemente preferite una soluzione alternativa, basta aggiungere alla semplice soluzione di acqua e aceto qualche goccia di olio essenziale di vostro gradimento già pronto. Acquistabili un po’ ovunque, sono utili in diverse pratiche, soprattutto questa!