Cos’è una Slow cooker e perché non dovrebbe mancare nella tua cucina

Negli USA è ormai presente in tutte le cucine, e in Italia si sta diffondendo sempre di più:
Vi presentiamo la Slow cooker!

 

  • Cos’è una Slow cooker?

Una Slow cooker è una pentola elettrica a cottura lenta (come dice il nome stesso: slow: lento | cooker: oggetto che cucina).
Permette di cucinare per diverse ore ogni tipo di cibo dalle carni, ai legumi, ai dessert!

Il ritorno alle tradizioni
Anche se di derivazione americana, il metodo di cottura a fuoco lentissimo appartiene già alle antiche origini della cucina italiana. I contadini infatti mettevano il tegame a fuoco lento prima di andare nei campi, per poi trovare il pasto caldo e pronto al loro ritorno dopo 6 ore. Quando il tempo era più dilatato e i cibi erano cotti a fuoco molto basso e costante, conservavano il loro gusto più autentico e tutte le loro proprietà nutritive.

Con questa pentola si ritorna alle origini! (ma con una buona dose di novità 😉 )

  • Ma perchè sta avendo tutto questo successo?

La Slow cooker apporta davvero tantissimi benefici, ma procediamo con calma per vederli TUTTI…

  • SPAZIO:
    Questo elettrodomestico lascia liberi forno e fornelli per permetterti non solo di poter cucinare altre pietanze, ma hai anche il grande vantaggio di non doverli pulire visto che non li utilizzi.
  • TEMPO E RELAX:
    Anche se abbiamo detto che si tratta di una pentola che cuoce per ore, non ha bisogno di un controllo costante del punto di cottura.
    Per esempio puoi preparare il pranzo la sera prima, semplicemente inserendo gli ingredienti e lasci cucinare per le 10 ore successive. Il tuo pranzo sarà pronto e ti potrai dedicare molto di più a leggere il nostro blog 😛
    Non devi mescolare, tanto meno regolare la temperatura. Tutto si imposta all’inizio e poi fa tutto lei, quasi non ci pensi più!
    ideale anche in campeggio o comunque in ferie con la famiglia, mentre vi godete il tempo libero lei vi fa trovare il pranzo o la cena pronti, e con l’opzione “mantieni caldo” praticamente non ti devi neanche preoccupare di riscaldare il pasto.
  • RISPARMIO ENERGETICO (E IN BOLLETTA)
    Già perché se non vi erano ancora bastate le qualità della slow cooker, sappiate che consuma pochissimo (sui 300w)!
    In più, non disperde calore, quindi potrete cucinare in estate bannando il forno e quindi evitando che la cucina stessa diventi una fornace.
  • Ok, ma cosa ci posso cucinare?

Ebbene si, è qui che arriva il bello, perché le possibilità creative culinarie sono infinite!

› È ottima per cuocere spezzatini, ragù e carni in genere, anche quelle più dure.
A fine cottura si potranno sfilacciare facilmente e saranno così morbide da sciogliersi in bocca.

› le verdure e i legumi possono essere cotti divinamente

Brodi, zuppe e vellutate

Budini e torte

› Bagno maria e per preparare yogurt 

Fondute

  • come adatto i piatti della tradizione italiana alla cottura con una slow cooker?

Bastano pochi accorgimenti per godere di questo prodigio culinario:

  • La cottura a fuoco lento fa si che non si disperdano liquidi per questo vi raccomandiamo di ridurre di almeno 1/4 fino a metà la quantità di liquido usato normalmente.
  • Non sovraccaricarla, al massimo riempirla per 4/5
  • Non sollevare il coperchio per nessun motivo (nella maggior parte dei casi è trasparente quindi è facile controllare come sta procedendo la cottura) perché fareste abbassare ancora di più la temperatura e ritardereste la cottura di ben 20 minuti.
  • Infine i legumi devono essere prima sbollentati per 10 minuti in acqua bollente, per provarli della tossina presente quando sono crudi.

Chi l’ha usata assicura di non poterne più fare a meno, anche perché la riscoperta dei sapori autentici dei cibi provoca una seria dipendenza!
E voi? Avete qualche esperienza con questo “cuoco personale”? Raccontateci!