La storia strabiliante di un caravan trasformato in una casa

Siamo a Seattle e qui un Airstream degli anni settanta è diventato una casa accogliente grazie a una ristrutturazione fatta col cuore.

I sogni dei molti, dallo spirito libero e in cerca di avventure continue ameranno il modo in cui questo Airstream è stato minuziosamente arredato. Adesso è una bellissima casa di 18 metri quadrati dallo stile eclettico che unisce i tratti dello stile scandinavo con quello di Anthropologie.

 

Natasha è un’illustratrice che si occupa anche di creazioni in ceramica, insieme al suo compagno ha deciso di restaurare interamente un vecchio Airstream ( il caravan in acciaio, icona degli anni ’70). Il risultato è stato fantastico ma non senza grandi sacrifici e concentrazione.

Tutto lo spazio ( solamente 18 metri quadrati!) è stato curato nei minimi particolari per assicurare una resa estetica e funzionale massima. Quello che ha colpito di più il nostro cuore è lo stile lineare e caldo che Natasha ha voluto per la sua casa, che ha anche un account instagram!

Ma passiamo subito alla cucina, vero fulcro della casa:

La cucina si trova tra l’area relax e l’area notte e si estende su due pareti. Dalla scelta del legno chiaro all’utilizzo del bianco su molte superfici, dal tocco di verde presente qua e là ai particolari in ottone, in questo ambiente, come vi avevamo anticipato, si respira stile scandinavo in ogni suo angolo.

Sebbene si tratti di spazi minuscoli, la scelta di una palette colori così neutra fa si che giochi insieme alla luce naturale per ampliare, almeno visivamente, lo spazio.

L’area fuochi è deliziosa, con le sue piastrelle esagonali unite da una fuga scura, i grandi fuochi su cui sono poste delle meravigliose casseruole in acciaio smaltato stile Koben e un piccolo portaspezie in marmo. Un tocco vintage è aggiunto poi da vari oggetti-ricordo che la coppia ha seminato per la casa, come questa fotografia e dalla scelta di una barra in ottone per appendere presine e quant’altro.

Il lato operativo invece è super-ordinato, oltre alle caratteristiche piastrelle esagonali e a un’illustrazione, troviamo il rubinetto in ottone e una mensola su cui sono poste in bella vista la collezione di ceramiche della coppia.

Da notare il modo in cui è stato organizzato il top della cucina e quanto è minimal il coffee corner!

Infine, non poteva mancare uno sfruttamento massimizzato degli spazio, per questo il frigo ha dimensioni ridotte e tutta la parte inferiore della cucina è organizzata per poter riporre al meglio e in modo ordinato tutti gli accessori e le stoviglie della cucina.

 

foto credits: Ellie Arciaga Lillstrom