Vivere in un sogno hawaiano tra toni caldi e materiali naturali

Oggi vi racconteremo di come una rimessa per le carrozze degli anni ’40 ho trovato un nuovo splendore, trasformandosi in una calda e rilassante residenza.

Le ristrutturazioni ci piacciono tantissimo, soprattutto quelle che rispettano l’identità del luogo originario.
Oggi ci teletrasportiamo a Maui, nelle isole Hawaii e vi racconteremo di una vecchia rimessa per carrozze, una dependance degli anni ’40 che è stata trasformata abilmente dai padroni di casa e da un gruppo di designer di Aero Studios. Da semplice garage, l’edificio è stato trasformato in una calda e accogliente residenza estiva dai toni caldi come la natura circostante.

I padroni di casa lavorano nell’industria della moda e il loro gusto per la semplicità si scorge in ogni dettaglio di questo meraviglioso spazio.
La palette colori di questo appartamento prevede toni naturali, caldi su uno sfondo di bianco che pervade tutto l’ambiente dal soffitto al pavimento.

Ma procediamo con calma.

Da un esterno in pietra, si entra in uno spazio degno di un paradiso hawaiano, il bianco esalta ogni tono del legno e del verde delle piastrelle.
Il pavimento è l’originale pavimento in cemento del garage, ma brilla di luce propria grazie alla tinta bianca.

Nell’open space che accoglie zona pranzo e living non si può fare a meno di notare la tavola da surf, simbolo dello stile di vita hawaiano in piena armonia con l’oceano.
Dalla perfetta levigatura della superficie della tavola da surf, l’occhio cade affascinato sul tavolo da pranzo. Nessuna finitura e soprattutto un look usurato riempiono la stanza di storie e vite vissute in uno spazio inondato da una luce intensa.

Il legno qui è utilizzato abilmente e ritroviamo la decapatura applicata per l’imponente scala che porta al piano superiore, anche nelle unità della cucina.

La cucina è estremamente lineare e riprende i colori della natura:

Quercia decapata in cui le venature si mostrano in tutta la loro bellezza e piastrelle della metro verde foglia dalle larghe fughe chiare. Il tutto condito con accessori “non finiti” e un top sorprendentemente in gomma.

 

Photo by Kate Holstein
Inspiration: Remodelista