Come sarebbe la cucina di una casa al mare dei sogni? Così!

Stiamo parlando più di una reggia che di una casa al mare, ma non per questo dovremo smettere di sognare no? E allora godiamo della vista di questa cucina!

 

Questa meravigliosa residenza californiana è stata creata completamente su misura per una famiglia di quattro persone.

Una casa al mare, per così dire, che sfoggia tutti i toni del blu-grigio misti alle sfumature naturali di un parquet che attraversa tutte le superfici, indistintamente, fatto di legno di recupero.

Un’opera di progettazione esemplare quella dello studio Brooke Wagner che ha davvero restituito una residenza confortevole e intima nonostante i grandi spazi che, altrimenti, potevano risultare troppo vuoti e distaccati.

  • LA CUCINA

Addentrandoci oltre il meraviglioso living, arriviamo a una cucina immensa, la cui protagonista è un’isola imponente.

La scelta di sgabelli in lucite è perfetta per far trasparire il top in tutta la sua bellezza. Si tratta infatti di un top in marmo di Delano dalle caratteristiche striature grigio scuro.

 

Ogni sfumatura del pavimento sembra emergere nel contrasto netto con basi e pensili total white.
Così come il piano scuro su misura e il grande piano cottura e forno dalle linee moderne.

Immaginate quante pietanze potrebbero essere preparate su un piano cottura così e in due forni così grandi!

Lo stile moderno di questa cucina è stato enfatizzato al meglio dai progettisti che hanno preferito pochi colori ma molti dettagli:

come la porzione di soffitto in assi di legno dipinte di bianco da cui discende un elegante lampadario, perfetto per illuminare tutte le attività che si stanno svolgendo sull’isola super accessoriata.

Oppure l’uso del bianco, ha fatto sì che la cappa, così come i pensili, risultassero praticamente invisibili, per non appesantire troppo un’estetica elegante e per far soffermare l’occhio su quelle bellissime striature naturali del marmo.

Persino i ripiani sono stati lasciati liberi da fronzoli, giusto qualche tagliere, tutto il resto è nascosto alla vista grazie agli infiniti spazi in cui riporre ogni accessorio e utensile.

 

  • LE DUE STANZE CONTIGUE

Infine, la sorpresa:

Dalla cucina si accede a una piccola stanza dedicata esclusivamente alle dispense. Anche qui il bianco sottolinea e viene sottolineato da particolari piastrelle e dall’alternanza del vetro trasparente e colorato dei bicchieri esposti dietro le ante, anch’esse in vetro.

Dall’altra parte invece, si accede a un meraviglioso giardino d’inverno. Vetro e ferro si congiungono al legno per una piccola stanza da cui osservare il cielo.

 

Photos: Ryan Garvin
Fonte: onekindesign.com