Un appartamento minimal richiede una cucina minimal

Anche le cucine dai toni freddi e dalle composizioni distaccate hanno il loro fascino. Un certo rigore richiede anche un certo impegno, scopriamolo insieme!

Oggi abbiamo pensato a coloro che amano i colori freddi, l’ordine e un certo tipo di eleganza. Già perché per quanto l’ordine e il rigore non facciano trasparire troppo le emozioni, sono elementi dall’innegabile fascino.
E questo fascino è perfettamente incarnato da questa cucina in cui regnano colori freddi e superfici in inox.

 

Sembra quasi una cucina di un ufficio, eppure l’utilizzo di superfici in acciaio insieme a una buona dose di nero e bianco, e di un pavimento dal tono molto tenue fa di questa cucina una cucina di grande carattere.

La zona dei fuochi e del lavabo sono in total inox, proprio come in una cucina professionale, anche le grandi maniglie concorrono ad esaltare uno stile industrial-chic.
Chic perché l’acciaio si incontra con pochi elementi utili e una piccola mensola in cui sono poste delle stampe tipografiche, oltre alla presenza delle due lampadine che scendono dal soffitto come fossero dei faretti da teatro.

 

La cucina è perfettamente integrata nell’appartamento e grazie all’uso del bianco per moltissime superfici è stato possibile riempirla di tante unità di conservazione e di una comodissima isola che fa sia da cassettiera, da piano di preparazione dei cibi ma anche da tavolo per la colazione.

Una enorme dispensa  infine permette di tenere tutto in perfetto ordine. Quasi mimetizzata con la parete, accoglie anche il forno in acciao.

 

La cucina si apre poi nella piccola zona pranzo dove, anche qui, si ripete lo stesso schema di colori, ma questa volta con l’aggiunta dei toni caldi del legno.
Le sedie di ispirazione scandinava sono invece dei veri e propri oggetti di design.
Tutto, in questo appartamento sembra avere un rigore senza anima, salvo poi tradirsi grazie a un mazzo di fiori sul tavolo, un lampadario imponente e un portabiscotti blu tiffany.