7 scelte per una cucina più eco-friendly

Avere una cucina eco-friendly è diventato sempre più semplice e meno sacrificante. Esplora i 7 modi per andare incontro al pianeta!

In passato una svolta ecologica delle proprie abitudini e consumo rappresentava in qualche modo un sacrificio in termini di scelte e di soldi. Con la presa di coscienza che sembra stare interessando sempre più porzioni di popolazione, il mercato ha dovuto adeguarsi e oggi è di conseguenza molto più semplice e meno costoso: basta solo saper scegliere ed essere coscienti di ciò.

Iniziamo pure questo piccolo vademecum per una cucina molto più sostenibile.

  •  VETRO E ACCIAIO INOSSIDABILE RICICLATI

L’utilizzo di acciaio inossidabile e vetro in cucina non è solo una buona scelta di design ma è anche un modo per ridurre il peso che il nostro pianeta deve sostenere.
In che senso?
I lavelli in acciaio inossidabile sono fatti per il 70% da materiale riciclato.
Mentre i piani di lavoro in vetro riciclato non solo sono estremamente resistenti, ma assicurano una protezione antibatterica, il ché li rende perfetti per una cucina super trafficata.

  • CERTIFICAZIONI DI SOSTENIBILITÀ

Per una cucina ecologica in tutte le sue parti basta scegliere elementi, piani di lavoro e pavimenti che apportano le certificazioni di ecosostenibilità. Tra le certificazioni più note per il legno segnaliamo il marchio Fsc, rilasciato dalla Forest Stewardship Council, l’organizzazione mondiale che ha stabilito norme e standard validi a livello internazionale, e il Pefc, Programma per il riconoscimento di schemi nazionali di Certificazione Forestale, che si pone come alternativa per esempio nel caso di proprietà forestali di piccole dimensioni.
Un’idea ancora più interessante, per i veri appassionati, è quella di recuperare tavole di legno perfettamente invecchiate in palazzi antichi.
L’idea del parquet in cucina vi fa storcere il naso? Tranquilli abbiamo un post che vi farà cambiare idea!

  • SPEGNI I GLI ELETTRODOMESTICI

Le piccole lucine che indicano lo stato in stand-by degli apparecchi elettronici ma anche degli elettrodomestici, sembra assurdo, ma rappresentano un inutilissimo spreco di energia. la soluzione sta semplicemente nello spegnerli a mano o, ancora meglio, munitevi di uno Standby Saver: si occuperà di spegnere tutto dopo un certo periodo di inutilizzo degli apparecchi elettronici ad esso collegati. Per altri consigli sul risparmio energetico dai un’occhiata a questo articolo!

  • RENDI SEMPLICE LA DIFFERENZIATA

Ricordate che qualsiasi cosa consumiate: fare la raccolta differenziata rappresenta la chiave per salvare il pianeta. Anche se spesso rappresenta una fonte di stress, basta semplicemente organizzare un’area dedicata con una serie di contenitori dal design accattivante, in questo modo non dovrai nasconderli in qualche zona remota della casa in cui non hai voglia di andare ogni volta che devi gettare un pezzo di carta!

  • DETERSIVI ECOLOGICI

Su questo siamo davvero i massimi esperti! Mille opportunità di scelta tra svariati detergenti per la casa totalmente biodegradabili ormai a portata di supermercato, ma sarebbe da valutare anche l’idea di utilizzare detergenti fatti in casa. Questi ultimi sono consigliatissimi per sanificare e detergere tutta la zona della cucina che entra a contatto col cibo come frigoriferi, piani di lavoro e forni.

  • PROVA LO CHIC SELVAGGIO

Riutilizzare mobili e accessori è il miglior modo per aggiungere un tocco vintage alla vostra cucina e, soprattutto, per ridurre al minimo l’impatto ambientale.
Vi sembrerà incredibile quante vite possono rivivere gli oggetti e i mobili oltre ad aggiungere carattere alla vostra cucina. In questa cucina per esempio, i mobili recuperati rendono giustiza alla grandezza degli anni in cui l’appartamento è stato costruito. Senza parlare del vero stile industial che oltre ad essere una grande moda da tanto tempo è anche lo stile che più si presta all’ “eco-friendly way of life”.

  • DIPINGI “VERDE”

 

Scegli sempre pitture a base acquosa e create con ingredienti naturali, senza solventi e senza o quasi VOC (sostanze volatili dannose sia per la salute che per l’ambiente). Per un’idea di aziende range di scelta vi rimandiamo a questa interessante lista.